Per chiedere informazioni all'autore del blog, scrivete all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

venerdì 15 luglio 2011

Suore di Fermo

Una gentile signora mi ha scritto per segnalare il monastero delle suore benedettine che frequenta con suo marito.

Caro Cordialiter, ho 39 anni, non sono una monaca, né una consacrata, ma una donna sposata con 4 figli, che leggendo le testimonianze sul tuo sito, ho sentito l'esigenza di scriverti e farti pervenire la mia testimonianza che può essere utile (spero) a molte persone che vivono la mia realtà quotidiana.

Da 2 anni sono un'oblata benedettina insieme a mio marito, entrambi frequentiamo da 10 anni il Monastero Benedettino di San Giuliano in Fermo. Posso dirti che 10 anni fa, dopo aver avuto l'ultima figlia col quarto cesareo, ho avuto un periodo di crisi dovuto a stress fisico ed ho sentito l'esigenza di staccare la spina, di ritrovare me stessa: il silenzio e la voce di Dio che spesso nelle avversità della vita ci sembra si allontani da noi o ci abbandoni. Molte amiche e conoscenti frequentavano questo monastero di clausura per immergersi nella preghiera, per fare esercizi spirituali, la lectio divinae ed avere una guida spirituale. Mi dicevano sempre che la pace, il silenzio, la preghiera, il sorriso, l'amore al forestiero erano doni di queste monache; in verità, non credevo a tutto ciò che mi raccontavano, in quanto avevo sempre sentito parlare male delle suore, finché un giorno io e mio marito abbiamo deciso di fare questa esperienza. Dal giorno in cui abbiamo messo piede in questo monastero, ho sentito la chiamata di Dio a vivere la fede, secondo "la regola del Santo Padre Benedetto" in casa mia pur essendo laica.

Questa vita è per tutti coloro che vogliono seguire Gesù, in modo particolare per le ragazze che vogliono consacrarsi a Dio nella vita monastica. Molti e diversi sono i modi per seguire Nostro Signore. Questo è uno dei tanti!


Io e la mia famiglia ci siamo sentiti sempre accolti ed amati da questa comunità monastica. Abbiamo condiviso il lavoro e la preghiera. Le loro giornate sono piene ed intense: cucito, ricamo, ceri, ostie, corone, dipinti, icone ed altro; tutto supportato dai tempi di preghiera stabiliti dalla Chiesa: Ufficio delle letture,S. Messa, lodi, ora terza, sesta e nona, vespro, rosario ed infine la compieta che chiude la giornata.


Una cosa importante non è soltanto la preghiera, ma l'aver trovato nella Madre Abbadessa una persona che sa ascoltare, che accoglie i nostri affanni e le nostre sofferenze e ci guida per andare avanti, accettando la volontà di Dio. La Madre Abbadessa, coadiuvata da alcuni sacerdoti, sostiene corsi di formazione per noi oblati. La comunità accoglie ragazze per discernimento vocazionale e vi assicuro che è fatto in modo serio e disinteressato, per cui mi rivolgo a tutte le ragazze che hanno bisogno di far chiarezza dentro di loro oppure hanno bisogno di aiuto, di imparare a pregare, possono rivolgersi al nostro monastero di appartenenza che sicuramente darà risposta. Così invio l'indirizzo, il numero di telefono e l' e-mail del nostro monastero: Monastero Benedettine " San Giuliano", Viale Trento 21, 63023 Fermo. Tel. 0734 228720 E-mail: m.benedettine @ alice.it (scrivere l'indirizzo tutto attaccato, senza spazi).

(Lettera firmata)