Per chiedere informazioni all'autore del blog, scrivete all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

lunedì 2 aprile 2012

Suore di rito bizantino

Tra i tanti Paesi in cui sono presenti le Servidoras, l'Ucraina è uno di quelli che sta dando maggiori frutti. Infatti sono molto numerose le vocazioni che le Serve del Signore e della Vergine di Matarà stanno raccogliendo in questa ex repubblica dell'Unione Sovietica. Tertulliano diceva che il sangue dei martiri è semente di nuovi cristiani; è proprio quel che sta avvenendo in Ucraina, dove i cattolici vennero duramente perseguitati ai tempi del regime comunista, mentre adesso i seminari e i conventi fioriscono di vocazioni.
Le Servidoras ucraine sono facilmente distinguibili rispetto alle altre consorelle per via dell'abito nero. Il Fondatore dell'ordine ha avuto la meravigliosa idea di preservare il patrimonio liturgico delle suore ucraine, le quali continuano a seguire la splendida liturgia bizantina. Sono davvero molto contento della forte espansione che le Servidoras stanno avendo in Ucraina, ma la mia speranza è che le vocazioni possano moltiplicarsi in maniera esponenziale. Infatti c'è tanto bisogno di fare apostolato in questo grande Paese, per contrastare l'avanzata della secolarizzazione. Purtroppo, i germi del consumismo e del materialismo dell'Europa occidentale si stanno facendo strada anche nell'Europa orientale, pertanto è necessario lanciare una vasta opera di apostolato per portare il maggior numero possibile di anime a Cristo, che ci ha redento con la sua dolorosa Passione.
(Nella foto a lato, un gruppetto Servidoras ucraine insieme ad alcune aspiranti)