Per chiedere informazioni all'autore del blog, scrivete all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

martedì 20 novembre 2012

Proposta di matrimonio...

Ripubblico la lettera di una ragazza che stava eleggendo lo stato di vita.

Caro D., certo che mi sei stato di enorme utilità, non puoi immaginare quanto! Non so davvero come ringraziarti per le tue preziosissime parole.


[…] A dir la verità io seguo sempre le risposte che tu dai anche ad altri lettori e lettrici, e quindi in un certo qual senso già avevo seguito il tuo consiglio che dai di norma, cioé di trascorrere qualche giorno in un monastero di stretta osservanza per riflettere e meditare sullo stato di vita da eleggere, e questo è ciò che ho fatto recandomi a [...]. Per una serie di ragioni mi sento tra l'altro molto attratta dalla vita benedettina anche se so che non vorrei vivere la vita di clausura. Sono stata molto felice là, anche perché devo dire che la grande lontananza da casa mi ha permesso di pregare nella quiete senza dover essere sempre proiettata nelle mille preoccupazioni della vita quotidiana. Sì, devo dire che mi sentivo molto felice anche se purtroppo anche là ho avvertito ciò che vivo pressocché quotidianamente anche nella mia vita normale: una forte aridità nella preghiera e una specie di senso di lontananza da Dio, di impossibilità di immergermi nella sua presenza con la preghiera. È questo il vero problema che, sinceramente, mi affligge sempre, sia quando passo momenti di più intensa preghiera come in un monastero, sia quando mi dedico alla preghiera mentale nelle mie giornate normali a casa.


[…] So che può valer la pena fare un ultimo tentativo come dici tu ma il fatto è che ormai il tempo stringe veramente, già a [...] avevo chiesto al mio fidanzato di aspettare un po' a iniziare a organizzare il matrimonio e lui mi ha accontentato senza rimostranze, però ora mi chiede semplicemente e giustamente cosa voglio fare con lui e conoscendomi so che non sono assolutamente la persona che lascerebbe tutto per entrare in convento a preparativi avviati! Quello che dunque penso che farò è semplicemente raccogliermi personalmente in preghiera ripensando a cosa ho provato e come mi sentivo in quei giorni in monastero e di qui prendere la mia decisione davanti a Dio.


Ti ringrazio ancora di vero cuore e non mi stupisco che taluni ti abbiano "scambiato" per un professore universitario perché la tua dotta dottrina meriterebbe ben più di questo titolo! So di non poterti essere di alcuno aiuto, ma se mai avessi bisogno anche tu di qualcosa da me non esitare a chiederlo! E se si trattasse di usare dei mezzi tecnologici con i quali sai che sono molto limitata ti garantisco che proverò a superare la mia imbranataggine!!!! :)


Un caro saluto fraterno.
(Lettera firmata)

Cara sorella in Cristo,
                                    sono d'accordo con te, ormai è giunta l'ora di dare una risposta al tuo fidanzato, cioè se accettare la sua proposta di matrimonio oppure abbracciare la vita religiosa. In questi giorni sto pregando il Signore per te affinché ti aiuti a capire la sua volontà.

Dopo aver lungamente pregato lo Spirito Santo e la Mediatrice di tutte le grazie, metti il cuore davanti a Dio e rifletti attentamente sullo stato di vita che il Signore ti raccomanda di eleggere. Immaginati gli ultimi momenti della tua vita, quando il sacerdote verrà al tuo capezzale per darti gli ultimi sacramenti. Pensa a quell'ora estrema della vita, quando ti sarà dato il Santo Viatico, cioè Gesù Eucaristico Amore, che con la sua misericordia verrà a confortarti nell'ultima agonia, prima di presentarti dinanzi al suo Tribunale per avere la sentenza eterna: paradiso o inferno. Se ti trovassi già in quell'ora cruciale, quale stato di vita avresti voluto eleggere per assicurarti meglio la salvezza eterna dell'anima?

Dopo aver riflettuto attentamente su tutti gli aspetti, pensa a quale stato sia più ideoneo per te e che il Signore ti propone di eleggere. Se avrai pregato il Signore con fede, Egli ti illuminerà e ti farà capire la sua volontà. Dio concede sempre le grazie spirituali che gli chiediamo, se lo facciamo con fede (invece le grazie materiali le concede solo se sono utili alla nostra anima). Una volta eletto lo stato di vita, non dovrai più rimettere in discussione la decisione presa. Il nemico del genere umano tenterà di suggerirti che ti sei sbagliata e che dovevi prendere un'altra decisione, ma tu dovrai discacciare dalla mente simili pensieri che sono solo trappole per toglierti la pace e la tranquillità. Infatti il demonio cerca spesso di seminare inquietudine e sconforto per far cadere una persona nella tristezza, in questo modo si indebolisce la volontà dell'anima, e per il diavolo è più facile trascinarla al peccato, cioè lontano da Dio.

Coraggio, eleggi uno stato di vita e poi impegnati con tutte le tue forze a santificarti lì dove il Signore ha deciso di metterti.

Qualsiasi cosa farai nella vita, non dimenticarti di chiedere ogni giorno l'aiuto della Gloriosa e Beata Vergine Maria Addolorata, Corredentrice del genere umano, Mediatrice di tutte le grazie, Ausilio dei cristiani, Imperatrice dell'universo e Condottiera di tutte le vittorie!

Cordialiter