Per chiedere informazioni all'autore del blog, scrivete all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

mercoledì 14 ottobre 2015

Una ragazza convertita

Da tempo ho dei contatti epistolari con una lettrice del blog che da mesi ha compreso qual'è il vero senso della vita e si è convertita seriamente a Dio...

Caro D., non potrei MAI abbandonare per un solo istante Gesù e Maria. La mia condizione è quella di chi è stato lontano da casa per tanto tempo, e ora vi è giunto e non vuole più partirsene!!! Mi guardo intorno e vedo gli sguardi vuoti dei tanti ragazzi che mi circondano e che non amano Gesù... avranno pure i soldi, i divertimenti mondani, le discoteche, il piacere fisico... ma cos'hanno più di me? Niente! Io ho Gesù e ho tutto! Sono una miserella, che inciampa facilmente, solo sostenendomi a Lui sono sicura che non vacillerò, e per questo non potrei mai più lasciare la Sua mano!


[…] ho deciso di slittare la data della consacrazione, e farla coincidere con il giorno del mio Battesimo, il 16 novembre, perchè così la consacrazione (che è anche un rinnovo delle promesse battesimali) coinciderà con una data forse ancora più importante di quella del mio compleanno: il giorno in cui sono entrata a far parte della Chiesa!


Volevo dirti che sto leggendo un'opera apologetica molto importante, la famosa "De civitate Dei" di Sant'Agostino...è un capolavoro!


Un caro saluto nei Cuori di Gesù e Maria.


Cara sorella in Cristo,
                                    rispondo volentieri alla tua lettera. È bello sapere che ormai non puoi più vivere senza Gesù e Maria. Sono davvero contento che la tua conversione è stata profonda. È importante aver capito qual'è il vero senso della vita, che consiste nel conoscere, amare e servire Dio nella speranza di morire in stato di grazia e andare in cielo ad amare per sempre la Santissima Trinità.

Purtroppo, vien voglia di piangere nell'osservare che la società è praticamente paganizzata, si pensa ad idolatrare gli idoli del successo e del divertimento sfrenato, e non si pensa più a Dio. I santi piangevano nel constatare che l'Amore non è amato.

Sono contento che apprezzi l'apostolato delle Servidoras, ho grande stima del loro zelo per la salvezza delle anime. Sono molto gioiose e caritatevoli col prossimo, dovremmo pregare il Signore affinché possa inviar loro tante altre vocazioni. Chissà quanta gente in Asia e in Africa si convertirebbe al cristianesimo se ci fosse qualcuno che gli annunciasse il Vangelo. Ah se ci fossero più vocazioni missionarie, quante anime si potrebbero portare a Gesù buono!

Mi piace molto la tua decisione di rinnovare la consacrazione alla Madonna nel giorno dell'anniversario del tuo Battesimo. Che grande grazia abbiamo avuto, senza alcun nostro merito, di essere diventati in tenera età seguaci del Redentore Divino.

Ti incoraggio a perseverare nella via della perfezione cristiana e ti saluto cordialmente in Corde Regis,

Cordialiter