Per chiedere informazioni all'autore del blog, scrivete all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

lunedì 25 giugno 2012

Dove festeggiare il compleanno?

Da tempo sono in contatto epistolare con una ragazza che arde dal desiderio di donare la sua vita a Dio. Una volta mi disse che avrebbe festeggiato il compleanno in monastero... 
Caro fratello in Cristo,
                                   le ultime due lettere pubblicate sul tuo blog mi hanno spinta a scriverti. Sono rimasta molto colpita in particolar modo dall'ultima, in cui quella sorella piange l'aver abbandonato la vocazione carmelitana a causa dei genitori. Sono loro profondamente vicina con lo spirito e pregherò in questi santi giorni per loro, affinché il buon Dio poggi una mano sui loro cuori e le prenda nella Sua volontà. 
Inoltre, volevo renderti partecipe di una notizia assai bella: giorno 26 compio 24 anni e ho espresso il desiderio di trascorrere il mio compleanno immersa in Gesù in un monastero. Il mio direttore spirituale ha pensato a tutto e andrò a stare per un paio di giorni in un monastero di Carmelitane Scalze [...]. Purtroppo non erano disponibili proprio per giorno 26, ma mi ospiteranno il 27 e il 28. Ho il cuore eccitatissimo e ogni giorno che passa penso a quanto amore nascerà tra quelle mura, in segreto con il mio Diletto. Nel frattempo Lui provvede ogni giorno di più a scolpire il mio cuore secondo i suoi progetti. Non vivo più se non in funzione di Lui. Il momento della Comunione lo attendo con ansia, come la goccia di vita che mi farà sopravvivere fino al giorno dopo, quando Lo riceverò ancora. E quando è in me, a volte si fa sentire anche fisicamente, infiammando il petto. 
In questo periodo vi ricorderò nelle mie preghiere con tanto amore. Sostienimi con la preghiera nei due giorni in cui sarò entro le grate, prigioniera dell'amore immenso del mio Gesù. 
Ti affido al Cuore Immacolato di Maria e ringrazio Iddio per la tua anima nobile.
(lettera firmata) 
Carissima in Cristo, 
                               ti ringrazio per la bella notizia che mi hai dato! Sono davvero contento che finalmente hai la possibilità di provare a vivere alcuni giorni in un monastero, così potrai vedere se ti senti portata a fare una vita da sposa di Gesù Cristo.
Nel monastero di clausura potrai pregare per ore, fare in pace la meditazione e l'orazione mentale, e amare Gesù buono con tutte le tue forze, senza essere distratta dalla televisione, dalla radio, dai discorsi dei mondani e da tutte le vanità che infestano il mondo. 
Lì sarà facile donare il tuo cuore a Colui che ami, soprattutto durante la preghiera personale nella cappella o nella tua cella, dove potrai scambiare con l'amorevole Gesù degli affetti devoti, ossia brevi ma intensi pensieri d'amore. Così tu e il tuo Amato vi scambierete frecce infuocate dal Divino Amore. Il tuo Amato si dona a te e tu ti doni a Lui. Che bello ardere d'amore per Dio! Che belle fiamme di carità! 
Che grande grazia che ti ha fatto il Signore facendoti desiderare di abbracciare la vita religiosa! Pensa invece a quante povere ragazze della tua età festeggeranno il proprio compleanno nelle discoteche, nelle birrerie, nei cinema, e in altri ritrovi mondani dove è facile offendere Dio. Diceva Sant'Alfonso Maria de Liguori che è una pazzia perdere Dio per godere i miseri beni della terra che presto dovremo abbandonare. Aveva ragione! È vera pazzia godere illecitamente dei beni terreni, e a causa loro perdere un Bene infinito ed eterno. 
Quando sarai in monastero non dimenticarti di pregare per i lettori del blog, soprattutto per quelli che stanno deliberando lo stato di vita da eleggere. 
Ti saluto cordialmente in Gesù Crocifisso e in Maria Addolorata e Corredentrice del genere umano. 
Cordialiter